Biscotti rosa al cardamomo


Cannella ha proposto un meme biscottante e io partecipo con gioia con questi biscotti rosa! Inutile dire che sono perfetti per san Valentino visto il colore, si lo so che non c’è ancora stato Natale ma l’idea mi è venuta ora, cosa ci posso fare? 😉
Potete provare ad aromatizzare anche con altre spezie se volete, e a chi proprio oggi non vede la vita in rosa prescrivo di omettere la barbabietola e abbondare con la buccia di un limone biologico.

burro 40 gr
albumi 2
farina 75 g
zucchero a velo 75 g
latte 50 g
barbabietola cotta 1
cardamomo 6 bacche

Centrifugate la barbabietola e mescolate il succo ottenuto con le bacche di cardamomo pestate nel mortaio. Fate restringere a fuoco dolcissimo per 15 minuti.
Sciogliete il burro e lasciatelo raffreddare. Montate a neve ferma gli albumi. Mescolate zucchero e farina, unite il burro, il latte e 4 cucchiaini di succo di barbabietola se volete un colore delicato, se lo preferite più carico anche 6. Unite delicatamente anche gli albumi mescolando dal basso verso l’alto per non sgonfiarli. Otterete una crema spumosa e rosa, disponetela a cucchiaiate nei pirottini da muffin, circa mezzo cm di spessore. Più restano sottili, più sono croccanti.Dovreste ottenerne 14-16. cuocete in forno caldo a a 180 gradi per 12-15 minuti.


Condividi:


13 commenti a “Biscotti rosa al cardamomo

  1. ohi, finalmente sono riuscita ad accedere ai commenti, è tt il g che ci provo!

    che colore tenero..mi fa pensare al tutù delle ballerine al primo anno propedeutico di danza classica.

    brava.

  2. Kjaretta, grazie, sono bellissimi e danno quel tocco originale che sai metterci solo tu. Sono già su Polenta&Musso, baci

  3. beh mi hai spiazzato! che con le rape rosse si potessero ottenere delle squisitezze tanto eleganti, non me lo immaginavo! saluti in rosa anche a te,jòl cat

  4. mi è venuto il diabete leggendo il post vista la strabordante dolciaggine pastellosa delle tue Trve Italian Black Photos ma vabbeh
    ah! vengo ad assaggiarli mo >:[

  5. Daniela

    grazie :-*

    Ape
    E lo so, blogegr fa i capricci a volte. Che bella immagine ti evocano. Da piccola avevo una spilla con una ballerina con il tutù azzurro ma sfortunatamente non la trovo più

    Cannella
    Mi fa davvero piacere partecipare, é il mio pensiero per il tuo primo blogversario.

    Elisa
    l’idea mi é venuta all’improvviso mentre guardavo mia madre sbucciare una barbabietola, e si macchiava le mani e il grembiule di questo bellissimo colore.

    Cat
    Mi ricordo che anche qui ti avevo stupito con l’uso della barbabietola a fini cromatici. E chissà, non c’é il due senza il tre dicono 😉

    Much
    Sono true italian pink, qualcosa in contrario? Il black mi sa che ce l’avevi nelle orecchie mentre commentavi 😉

  6. kja!è da tanto che non ti lascio un saluto! anch’io sono stata ispirata dal rosa…o dalla rosa…
    a presto!
    apprendista

  7. ciao Kiaretta mi stupisci in ogni post! veramente belli e buoni questi pimk biscottini! hai usato una spezia che adoro in assoluto! e il cardamomo nero lo conosci? volevo fare anche io dei biscottini per il blogversario id cannella con il cardamomo, ma quello nero con il caffe! tu pink, io black! ma ci capiti mai in Italia’ sarebbe bello organizzare un blog raduno, cosi da poterci conoscere meglio tutti quanti e scambiarci tante buone cose! io fino adesso ero un pò impicciato con il lavoro, ma adesso sono un pò piu libero quindi ci si potrebbe pensare!
    ciao ciao
    a presto

  8. bellissimi i biscotti rosa, la foto…sembra una bomboniera bisognerebbe proporli al posto dei confetti.
    In quanto al cardamomo: prova a metterne un poco nella moka quando fai il caffé.
    ciao e a presto

  9. dolcissimi in ogni senso, e come dice Elisa, molto eleganti.
    E’ un ‘ottima idea sostituire i coloranti industriali con succhidi frutta e ortaggi.
    Bravissima come sempre Kja!

  10. Apprendista
    Sei tornata al lavoro vedo! Io non ho un buon sciroppo alla rosa purtroppo, se no anche qui ci sarebbe stato benissimo :-)

    Ivy
    ciao, il cardamomo nero l’ho scoperto recentemente ma ha un profumo e un sapore davvero fortissimi, ho provato a metterlo in un chai te all’indiana mescolato con altre spezie ma dominava decisamente. Insomma sono solo all’inizio dell’esplorazione. Io sono spesso in Italia, vado e vengo in continuazione dato che il mio ragazzo abita a Parigi ma l’uni è a milano. Mi farebbe strapiacere partecipare ad un blograduno; bisognerebbe davvero organizzare!

    Sergiott
    grazie, purtroppo sono più deperibili dei confetti se no brevetterei l’idea ;-). Provo di sicuro, mi pare lo facciano anche in Medio Oriente, vero?

    Rosso Fragola
    E si, sono perfettamente concorde. Poi ora che ho ripescato in cantina la centrifuga di mia mamma mi scatenerò

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *