Vellutata piccante di zucca con salsa al caju


Da un paio di giorno siamo ospiti da una coppia di amici che vivono a Niteroi, una cittadina dall’altra parte della baia di Rio de Janeiro.
Sono 10 giorni che facciamo pasti pantagruelici in churrascherie e ristoranti, innaffiando il cibo nella caipirinha. Beh diciamo che se e` ben fatta io riesco a berne una intera sorseggiandola in due ore circa , invece se è una cachaça di infima qualità con un dito di succo di lime e magari il dolcificante al posto dello zucchero mi fermo dopo un sorso, senza remore.
Dunque nessun pudore da parte mia nell’imposessarmi della cucina: in valigia custodisco il mio kit di sopravvivenza che ha fatto letteralmente piangere dalle risate Renata, la mia ospite: utensilini e un po’ di spezie; cardamomo, curry, salvia secca…
Qui è inverno e quindi stagione di zucca, aboboràin portoghese, invece il frutto rosso e giallo non è altro che il frutto dell’anacardo; nel “cappellino” contiene il gustoso seme, mentre il frutto è molto fresco, ma tende ad allappare un pochino. Con il cardamomo lo trovo delizioso.Vellutata piccante di zucca con salsa al caju

zucca (priva della buccia) 500g
cipolla bianca una
caju 2
brodo vegetale un litro
germogli di alfa alfa 100 g
peperoncino a seconda dei gusti
cardamomo 3 bacche
olio d’oliva extravergine

Tritate la cipolla e il peperoncino e fateli appassire in un cucchiaio di olio. Aggiungete la zucca tagliata a dadini e fatela saltare qualche minuto, quindi aggiungete metà del brodo e fate cuocere coperto, mettendo altro brodo durante la cottura se necessario. Intanto pelate i caju e frullateli con il cardamomo pestato. Quando la zucca è cotta frullate anche questa, disponetela nei piatti e lasciate raffreddare un paio di ore.
Prima di servire disponete un cucchiaio di salsa al caju al centro di ogni piatto ed eventualmente mettetela in tavola, se la vellutata fosse molto piccante per rinfrescare il palato. Intorno al piatto potete mettere i germogli da intingere nella zuppa sempre per lenire il sapore piccante.

Un’altra vellutata di zucca di mia invenzione:
Vellutata di zucca e cacao con pomodori canditi

Condividi:


7 commenti a “Vellutata piccante di zucca con salsa al caju

  1. ciao kja! ancora in trasferta! che meraviglia…non ho avuto tanto tempo per guardare i vari blogs quando ero a barcelona ma un giorno sono capitata velocemente sul tuo e le tue foto hanno riscosso grande successo anche tra i tedeschi del mio campo!
    Domani riparto anche io, volevo solo farti ciao ciao con la manina! ci sentiamo ai rispettivi rientri!
    baci baci!!!

  2. Bella la foto, vedo che riesci a fare un buon lavoro anche da lontano. Mi piace molto questo reportage dal Brasile. Baci
    Daniela

  3. Ciao a tutti, week-end lungo a Buzius, localita` marina ad un centinaio di km da Rio.

    Gaia: ah, Barcellona… Spero tanto che tu ti sia divertita in quella citta` splendida. Buona continuazione di vacanze, io qui sono circa a meta` 😉

    Betti: il kit da cucina si sta rivelando piuttosto utile, ed e` tuttavia argomento di barzellette tra tutti gli amici di Renata e Carlile. 😉

    Daniela: ciao, si, sto avendo la fortuna di avere internet a disposizione oltre a quella di stare in questo posto meraviglioso!

    Tulip: ma guarda lo faccio piu` che volentieri; “il posto che piu` amo al mondo e` la cucina”, ricordi?
    😉

  4. Pingback: Pasta con zucca , spinaci e arachidi | Il Pranzo di Babette

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *