Finocchi con le olive


Questa è una ricetta dell’infanzia, mia madre in primavera e in estate la faceva spesso quando ero piccola; poi non l’ha più proposta; questo contorno ha subito la moda. E ora che sono a casa mi è tornato in mente questo sapore che per me è vintage come certi accessori datati che sono ancora stuzzicanti e &agrave la page.Per due persone
Finocchi 2-3
uovo uno
olive nere una dozzina
acciughe sott’olio 2
prezzemolo tritato un cucchiaino
olio di oliva dal sapore deciso, toscano, due cucchiai
aceto di vino un cucchiaio

Pulite i finocchi e fateli bollire per 15 minuti, scolateli e fateli raffreddare. Rassodate l’uovo. Tritate le olive con le acciughe e il prezzemolo poi mescolateli con l’olio e l’aceto e stemperate dentro il tuorlo. Condite i finocchi con questa vinaigrette e decorate con l’albume finemente tritato. Lasciatelo in frigorifero un’ora circa e poi servite.


Condividi:


13 commenti a “Finocchi con le olive

  1. L’abbinamento uova – acciughe non è il massimo della digeribilità… ma deve essere gustoso!!!
    Ciao

  2. Non lo so sai, i finocchi mi sono sempre piaciuti solo crudi…
    Ma tutti gli altri ingredienti di questa ricetta mi piacciono molto: tenterò.
    …I sapori che acquisiamo durante l’infanzia ci restano impressi dentro, come marchiati a fuoco. Quando poi vanno a mischiarsi con gli odori della primavera e dell’estate…

  3. Come acilia, io li preferisco prevalentamente crudi,oppure passati al burro con grana.
    Questi finocchi lessati vestiti di questa deliziosa salsina però devono essere davvero appetitosi. Glò

  4. Mattop: io per fortuna non ho mai avuto problemi, forse e` anche una questione individuale, ma secondo me se non si hanno grossi problemi non dovrebbe essere difficile digerire: l’uovo e` uno solo in fondo 😉

    Francesca: ciao cara, sai che io invece con la besciamella non li ho mai fatti?? un bacio, kja.

    Acilia: crudi per me solo in pinzimonio, se no boh sono troppo croccanti per il mio palato. Concordo, certe sensazioni si assopiscono solo apparentemente, basta un profumo nelle narici e si torna prepotentemente indietro nel tempo.

    Gloricetta: si sono davvero appetitosi, e poi sara` pure macrobioticamente uncorrect ma a me le uova piacciono 😉

  5. biondinabella,
    ti ho lasciato un appello da me. il tuo libro è qui che mi guarda. e altri vorrei potertene mandare.

  6. Caro povero anonimo,
    tu devi saperlo bene: tua sorella mi pare sia diventata un’abile maestra in merito :-)

  7. i finocchi lessi mi intristiscono, ma mai come lo squallore di certe persone! kja non rispondergli nemmeno, non vale la pena! io però mi posso rubare la salsina, saluti golosi cat

  8. Anonimo e tu sei davvero…invalido nel cervello. Cmq bravo ad usare il condizionale, una ragazza come Chiara non esiste nemmeno nei tuoi sogni.

    Chiara, tesoro, grazie per questa ricettina, non amo molto i finocchi, ma con questa salsina sono un’idea in piu’ per la mia dieta di privazione…purtroppo senza uovo :(((

    P.S. ma sei tornata?

  9. Kja,
    ottima ricetta anche per una bimba golosa di finocchi come mia figlia…e poi c’è pure l’ovetto per farla crescere…toglierò solo l’acciuga…hai un’alternativa?

  10. Benvenuta Lemoni! Puoi mettere qualche cappero se vuoi, o aggiungere un’erba aromatica a tuo piacimento, oltre al prezzemolo. Ma se è per una bimba piccola, forse il sapore è già abbastanza intenso con le olive.

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *