Merenda


Istruzioni per realizzare una merenda corroborante per una persona che sta studiando tantissimo e non ha molto tempo:
50 g di cioccolato fondente
3-4 fragole
una stecca di vaniglia
1 tbs di sesamo
Mentre il cioccolato si scioglie a bagnomaria con la stecca di vaniglia ad aromatizzarlo, lavate e asciugate le fragole. In un altro padellino lillipuziano tostate il sesamo per qualche minuto. Ora viene il difficile: dopo aver passato le fragole nel cioccolato non potete cacciarvele subito in bocca; prima le dovete girare nel sesamo!
La stecca di vaniglia può essere asciugata con carta assorbente ed essere riutilizzata per altre due merende.
Condividi:


17 commenti a “Merenda

  1. magari quando studiavo ci fossi stata tu con queste merende!! io le fragole cioccolatose non ce la faccio a passarle nel sesamo me le pappo prima eheh

    ps. cosa studi?

  2. Come dice Francesca: se avessi studiato quando mangiavo le fragole…
    Scherzi a parte: bella foto, bella tovaglietta (dove l’hai trovata?) ma, secondo me, le fragole ti sono cadute nel cortile :-).
    Mannaggia, ma serio mai?
    Remy

  3. Ciao Ogb, mi fa davvero piacere che la mia foto incontri il tuo consenso! Le tovagliette me le hanno regalate ma non credo siano difficili da reperire, soprattutto nei negozi/alimentari jap. Il cortile! Cavolo mi manca quello in cui sono cresciuta, nella provincia di como, dove i miei vivono e dove io vado troppo poco ultimamente!

  4. gestione delle risorse umane…
    molto interessante…Forse è il senso dell’obbligo a rendere il tutto così noioso, chissà…
    Kiaretta le tue foto sono bellissime e le tue idee geniali; una merenda così è la fine del mondo!
    Invece io non rieso più a postare niente di niente, problemi con il collegamento mi dicono…A questo punto sto cominciando ad arrabbiarmi…Speriamo bene!

  5. Ciao rosso fragola, grazie per l’apprezzamento alla foto… Se continuate così arrossisco anche io 😉 Cmq io ho ancora negli occhi le tue foto dei dolci al limone: la mousse nella cialda…Mmmmh!
    Quanto al blog non disperare: anche a me si era bloccato a dicembre e avevo subito deposto le armi, poi all’improvviso si è risistemato. Hai provato a fare “republish entire blog”? A volte é sufficiente quello!

  6. il piatto è fantastico, perché è semplice. sembra un ricordo d’infanzia, magari lo è. credo che vada bene anche per merenda per una che non la pianta mai di scrivere, no?
    una cofana di baci.

  7. la gestione delle risorse umane sarà anche noiosa, ma quella delle risorse alimentari è strabiliante! come si fa a mangiare un’opera d’arte messa su con quattro cose? 😉

  8. Perec: é una merenda perfetta per tutti quelli che sono provati da attività lunghe in generale, qualunque sia la loro natura, perché é una merenda veloce che non “ingolfa” ma da energia 😉
    un baciotto al sesamo…
    D. Grazie ma non é un opera d’arte… Diciamo che é uno studio preparatorio… Poi capirai perché.
    Ogb: in effetti ti posto tra un ‘occupazione e l’altra alla Sorbona… Ma no, solo che ho due esami bastardi in pochi giorni e così c’é poco tempo per cucinare e postare! Ma torno presto…
    Kja.

  9. ciao Kiaretta, oggi è domenica ed il mio blog magicamente ha ripreso a funzionare, evviva!
    Così anch’io ho usato le fragole, ma con qualche variante!
    Ciao!

  10. Ciao! Mi piace il tuo blog così colorato… Certo che quando hai cucinato per il Principe hai dato il meglio di te… niente da fare: gli uomini sono la nostra ispirazione…

  11. Pingback: Il Pranzo di Babette » Blog Archive » Macedonia di fragole, té verde e basilico

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *