Meme: la colazione


Mentre le altre rispondono al meme sugli utensilini , io anche se con un po’ di ritardo colgo il meme sulla colazione proposto dalla Fra. Amo le colazioni lunghe, lente, ricche di colori e sapori e magari con dei tulipani ( i miei fiori preferiti) ad adornare la tavola… Ok, basta sognare. Generalmente bevo al volo una tazza di the e se sono particolarmente in ritardo e l’unico antidoto alla mia sonnolenza rischia di scottarmi la lingua, inaugurando male la giornata, allora lo travaso in un bicchiere di cartone tipo fast food (fast drink?) e lo bevo durante il tragitto, diffondendo in metropolitana il delicato aroma. Se ho tempo di sedermi spazio dalle banali fette biscottate con la marmellata, allo yogurt con i cereali passando per le meno ovvie lasagne avanzate la sera prima e tranci di pizza… E non parlo di quelle “colazioni” pigre fatte alle 13.00 , ma di una routinaria colazione delle 7.30! Inoltre adoro i brunch e appena ne ho l’occasione li preparo ma mi sa che sto andando fuori meme…Dunque stamane dato che il principe è tornato ho accompagnato il the con un frullato di papaya, qualche dolcetto alla ricotta e zafferano e delle fragole rosse ,e saporite per fortuna. Ma veniamo alle ricettine semplicissime con cui ho realizzato una colazione diversa dal solito.
Frullato di papaya: frullare una papaya matura con 1 Tbs di miale alla lavanda, 200 g di yogurt e prima di servire aggiungere qualche goccia di aceto balsamico ( Sto già pregustando il momento in cui potrò aggiungere il vero ABTM!!)


Pasta per i dolcetti : Impastare 250 g di ricotta con 150 g di farina setacciata con 2 ts di lievito, 3 tbs di zucchero e con una presa di scorza di limone (w il rigalimoni !). Stendete la pasta sottile, ripiegatela in tre parti, e stendetela di nuovo, per 5 volte poi formate una palla e fatela riposare coperta per 30 minuti. Questa pasta è davvero povera di grassi, perfetta per una coccola mattutina in leggerezza. Ho farcito i dolcetti con uno dei miei ripieni preferiti: 200 g di ricotta, una presa di limone, una bustina di zafferano, qualche scaglia di cioccolato fondente e 2 tbs di zucchero. Ho cotto i dolcetti in forno già caldo a 180 per circa dieci minuti e preciso che non è necessario foderare gli stampini di carta da forno percè non si “attaccano” cuocendo. Ho cotto anche delle basi vuote ben punzecchiate con i rebbi della forchetta che ho poi riempito con ricotta, poco zucchero e cioccolato e guarnito con le fragole. Questi ripieni a base di ricotta sono perfetti anche per una goduriosa quanto calorica pasta frolla.


Condividi:


15 commenti a “Meme: la colazione

  1. Kjara!! Ma ti credo che il tuo lui è un principe!! Ma così lo vizi troppo;))
    La tua colazione è delizosa, dolce, fruttata, esotica e colorata, mi piace proprio:)
    Ma che significa tbs?
    Bella proprio l’idea del the a portavia.
    Scusa, tu alle 7.30 di mattina mangi pizza e lasagne? ahahah:))
    un bacione e buon finesettimana pricncipesco!

    ps. sto rigalimoni mo me lo compro!!!

  2. Cara Fra, grazie per i tuoi aprezzamenti… Sei davvero carina! Cmq ts sta per teaspoon che significa cucchiaino da the e tbs per tablespoon che significa cucchiaio da tavola. Cmq si per le lasagne, ma l’ ho scritto perchè il mio blog, in una conversazione di persona adotterei il seguente eufemismo ” a colazione non disdegno il gusto salato” 😉
    Buon week-end anche a te!

  3. Mi hai conquistato!!
    COmplimenti per la foto che si intona benissimo con il tuo blog…e il roso delle fragole dona proprio…
    ma il colpo di grazia ammetto che me lo hai dato quando hai parlato dei tulipani….
    li adoro anche io…

    faccio una proposta:
    riempiamo il mondo di tulipani di tutti i colori!!

  4. dopo questa cosa fantastica, sarai la prima ad essere informata dell’apertura del set palermitano. quando una se lo merita, se lo merita e basta…

  5. Ciao tulip, benvenuta nel mio blog: ci sto! Tra l’altro si avvicina la stagione dei nostri fiori preferiti…
    Perec: grazie per il pensiero carinissimo!
    Piperita: sei la benvenuta!

  6. E’ davvero una colazione principesca, se la preparassi forse anche il mio Jazzer/principe si siederebbe, invece di mangiare una merendina per strada!!!
    Complimenti Kjaretta sei proprio bravissima!

  7. Se fai sempre colazione così mi faccio adottare. Non mi faccio le unghie sui divani e vado sempre nella sabbietta diligentemente.
    Remy

  8. Non è che anche tu sei il piccolo aspirabriciole della casa? La colazione è il momento della giornata in cui ci si può concedere senza troppi sensi di colpa qualche strappo alla regola: w la pizza ed il pasticcio, ma va bene anche un po’ di insalata di riso… meglio se Venere…

  9. Stregata dal tuo blog!
    anch’io sono una fan dello slow breackfast(che ossimoro!),del tè,anche verde,dei tulipani:)
    Ho una curiosità:quando prepari delle cosine particolari per colazione,le prepari “a colazione”?nel senso appena sveglia?se si complimenti!seppure di domenica,o con del tempo a disposizione,in genere io ho fame e non ho forze!riesco ad apparecchiare la tavola la sera prima,e la macchinetta del caffè,ma poi mangiamo cose già pronte…

  10. Prima di tutto, complimenti, perchè il blog è bellissimo..
    in secondo luogo, ho provato a fare questi dolcetti, e sono veramente buoniii! ciao :)

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *