Hummus


Per 4 persone: 250 g ceci secchi, 2 spicchi d’aglio schiacciati, il succo di un limone, 3-4 tbs di tahina, 3-4 tbs olio, sedano, indivia belga, carote, pomodori secchi.
Ieri ho visto un bellissimo pane pita sul blog di senza panna e poi Gaia ha espresso il desiderio di cibo egiziano e di conseguenza mi è venuta un gran voglia di hummus. Allora ho messo a bagno i ceci per tutta la notte e stamane li ho fatti cuocere per un paio d’ore. Meglio salare alla fine della cottura, per non rischiare di esagerare. Dopo averli scolati li ho semplicemente frullati con aglio, succo di limone e tahina, aggiungendo poco alla volta un po’ dell’ acqua di cottura dei ceci e dell’ olio extravergine di oliva fino ad ottenere la consistenza desiderata. Personalmente mi piace che sia più corposo e meno “spalmabile” per accomodarlo all’interno delle foglie di indivia belga e delle costole di sedano, ma de gustibus… A proposito del sedano, consiglio di usare quello bianco generalmente più sodo che si presta maggiormente di quello verde ad essere “sbucciato” con un pelapatate della parte esterna più fibrosa.


Tradizionalmente l’hummus si serve con i pomodori secchi, ma io vi suggerisco anche di provare ad incorporarli allo stesso: per una ciotolina di hummus già pronto pesate 80 g di pomodori secchi rinvenuti in acqua bollente e poi frullate il tutto… Provare per credere!
Condividi:


6 commenti a “Hummus

  1. Bello e buono l’hummus!
    E grazie mille per il bellissimo e buonissimo BBM cookbook!!!!! Molto apprezzato!
    I bicotti di mais e uvette sono veramente buonissimi: aspetto ricettina!
    Per non parlare dei baci di dama: sono quasi finiti!!!

    Grazie ancora!

  2. ciao kiaretta!
    sai che è qualche giorno che guardo un sacchetto di ceci cercando il momento giusto per metterli a bagno e fare esattamente quello che hai preparato?!?
    prima o poi mi decido!

  3. proverò! lo mangio spessissimo quando riesco a raggiungere una vineria dietro piazza navona. ma l’idea di farmelo in casa, da oggi, mi sembra ottima… complimenti per il blog, è fatto di ricette amate.

  4. kiara scrivimi una mail, così ti lascio il numero, almeno se vogliamo provare claudio ci mettiamo d’accordo…

  5. Pingback: Il Pranzo di Babette » Blog Archive » Finger food e antipasti

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *